Senza categoriaSocial Media Marketing

Hashtag su Facebook: sono veramente utili?

hashtag su facebook

Gli hashtag sono stati introdotti su Facebook nell’ormai lontano 2013 e da allora sono stati sempre utilizzati un po’ da chiunque e un po’ anche a caso, diciamocelo. Ma, indipendentemente dall’utilizzo più o meno consapevole che se ne fa, sono realmente utili su Facebook? Provo a rispondere in questo articolo.

Perché ci sono gli hashtag su Facebook?

L’obiettivo primario degli hashtag su Facebook era quello di organizzare le conversazioni su un dato argomento e renderle più accessibili agli utenti, proprio come avveniva già per Instagram o Pinterest, ovviamente allo scopo di rendere più piacevole e la permanenza di chiunque sulla piattaforma.

Da quando sono diventati cliccabili anche su Facebook gli hashtag hanno iniziato a invadere letteralmente le bacheche di ognuno di noi. Tutti usavano gli hashtag, chi con criterio, chi perché apprezzava l’estetica in grassetto che evidenziava una determinata parola all’interno della didascalia e chi, ultimo ma non per importanza, perché doveva rovinarci la vita #con #frasi #del #genere #senza #alcun #senso #e #soprattutto #senza #utilità.

Il problema degli hashtag su Facebook

Anche se vengono usati allo stesso modo, c’è una grande differenza tra gli hashtag su Facebook, rispetto a quelli su Instagram. Se il social delle foto prevede uno spazio prevalentemente pubblico dove l’hashtag assume un’importanza rilevante, su Facebook quasi tutti i profili sono privati e quindi i nostri post risultano invisibili a chi non è nostro amico. Quindi anche gli hashtag perdono di significato.

Ma quindi gli hashtag su Facebook sono inutili?

Se speriamo di ottenere gli stessi risultati che otteniamo con gli hashtag su Instagram, allora sì, sono inutili. Per i motivi già descritti, è difficile poter arrivare a un vasto pubblico con gli hashtag sul “social blu”, mentre possono venire in nostro soccorso se stiamo scrivendo un post relativo a un particolare evento o una rubrica speciale, per poterlo recuperare e organizzare più facilmente. Pensate quanto sarebbe difficile spulciare tutto il proprio profilo per ritrovare quel vecchio post. Digitando l’hashtag utilizzato, invece, lo si troverebbe molto più facilmente e senza dover scorrere tra i contenuti pubblicati 5 anni prima.

In conclusione, su Facebook non rappresentano certo un valore aggiunto ai post, anzi, da alcune ricerche è emerso che meno se ne usano, più sarà performante in termini di visibilità il contenuto pubblicato. Possono aiutarci nell’organizzazione di particolari post relativi a determinate rubriche o argomenti ma niente più. Quindi, senza dovercene pentire in futuro (salvo nuovi aggiornamenti della piattaforma), possiamo tranquillamente farne a meno. Ma attenzione, su Instagram e tutto diverso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *