Senza categoria

Coronavirus: le donazioni raccolte da Chiara Ferragni e Fedez hanno superato i 3 milioni di euro

chiara ferragni fedez donazioni

Ci sono quelle persone che hanno una manciata di followers in più sui social e credono di essere chissà chi, poi ci sono i veri influencer. Come Chiara Ferragni, la più grande tra gli influencer italiani, degna più di chiunque altro di essere annoverata tra i personaggi che sono in grado di influenzare il comportamento (d’acquisto) delle persone. E talvolta, come in questo caso, sfruttano la loro popolarità per cause nobili. In occasione della lotta al Coronavirus, infatti, la Ferragni e Fedez hanno istituito una raccolta fondi che ha superato quota 3 milioni di euro da destinare all’ospedale San Raffaele di Milano. Scopriamo in cosa consiste la raccolta.

L’iniziativa è nata con l’intento di creare nuovi posti in terapia intensiva all’ospedale San Raffaele e non è destinata certo ad arrestarsi proprio ora che sono stati superati i 3 milioni.

La raccolta fondi, condotta sulla piattaforma Gofundme, è partita solo ieri (9 marzo) mattina e in sole 5 ore aveva già raggiunto un milione di euro.

Perché?

È semplice. Chiara Ferragni ha quasi 19 milioni di followers su Instagram (e Fedez quasi 10) e sa bene che la sua attività non si esaurisce certo con la pubblicazione di un paio di foto e qualche migliaio (un bel po’ a dire il vero) di like. Sa di avere una grossa responsabilità perché quello che dice, che pubblica e che comunica viene visto da tanta gente che, con buona probabilità, si fida di lei e delle sue parole.

Comprendere questo (e i “Ferragnez” lo comprendono benissimo) è molto importante perché solo così si presterà attenzione a quello che si comunica sui social.

La gente vede, legge ed emula i suoi idoli e se Fedez e la Ferragni fanno partire una raccolta fondi è molto probabile che venga accolta da molta gente. I 3 milioni di euro per il San Raffaele ne sono la prova.

La prossima volta, pensiamoci due volte prima di sottovalutare l’attività di Chiara Ferragni su Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *